lunedì 16 dicembre 2013

esercizi on line



Ciao, Andrea.

Esta es la página que te decía esta tarde. 
http://www.enitaliano.com/

 Vienen ejercicios y cosas curiosas. 
Gracias

José Ángel
-------------------------------------------
ok ci giochiamo il prossimo giorno

venerdì 13 dicembre 2013

THIBAULT e MARK, un esempio di esame orale ITALIANO LIVELLO A2 (adolescenti)



parte I (individuale THIBAULT) - "i miei interessi"
parte I (individuale MARK) - "i miei interessi"
parte II (in coppia INSIEME) - "organizzare le vacanze"



valutazione (pagine 6 e 7)

ESTENSIONE
ACCCURATEZZA
FLUENZA
INTERAZIONE
COERENZA

giovedì 12 dicembre 2013

altre foto di chus

-Me he acordado de ti y de las fotos que hice este verano, alguna te podrá servir... (CHUS)

-CERTO CHE MI SERVONO, GRAZIE MILLE E COMPLIMENTI PER LE FOTO.








martedì 10 dicembre 2013

AVVISO COMPITI SCRITTI



Come preannunciato vi ricordo che mercoledì 11 dicembre e giovedì 12 dicembre sono le date di scadenza per la consegna dei vostri compiti scritti (redacciones) Il periodo di consegna riprenderà comunque a gennaio.

Vi ricordo anche che i giorni martedì 10 e mercoledì 11 realizzeremo delle prove di valutazione continuata (simulacro de examen) importanti soprattutto per chi ha frequentato poco.

sabato 7 dicembre 2013

Come cuocere la pasta secca di grano duro

La pasta è il cibo italiano per eccellenza, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo. Per essere veramente "all’italiana", la pasta deve essere cotta "al dente".

Sebbene la cottura della pasta sia un’operazione molto semplice, è facile sbagliarne la preparazione. È fondamentale, infatti, cuocere la pasta al punto giusto. Ormai quasi tutti i produttori indicano sulla confezione il corretto tempo di cottura, ma è preferibile saper valutare autonomamente se la pasta è ‘al dente’, come richiede l’autentica tradizione gastronomica italiana.
La pasta è ‘al dente’ se risulta opportunamente cotta, ma non si incolla a sé stessa ed oppone una leggera resistenza alla masticazione.
Per ottenere questo risultato, dovete seguire poche e semplici regole. Innanzitutto, per quel che riguarda le dosi, dovete ricordare tre ‘regole d’oro’: 1, 10, 100. Vale a dire: 1 l d’acqua e 10 g di sale (anche se si tende ad abbassarlo a 7 g) ogni 100 g di pasta secca.
Queste proporzioni, oltre a consentire alla pasta di muoversi liberamente all’interno della pentola mentre cuoce, determinano un accumulo di calore tale da riportare l’acqua ad ebollizione il più rapidamente possibile, dopo aver calato la pasta.
Per quanto riguarda il procedimento di cottura, invece, basta seguire le semplici indicazioni riportate di seguito:
  1. Mettete l'acqua necessaria in una pentola alta e larga, collocatela sul fuoco e fatela giungere ad ebollizione.
  2. Aggiungete il sale solo quando l’acqua comincia a bollire vistosamente.
  3. Dopo che il sale si è sciolto, buttate la pasta. Ricordate di mescolarla dopo circa un minuto e almeno per i primi quattro minuti continuate a mescolare ad intervalli regolari.
  4. Cuocete la pasta sempre un minuto in meno rispetto al tempo consigliato sulla confezione, perché la pasta continuerà la cottura in padella.
  5. Tenete da parte una modica quantità dell’acqua di cottura.
  6. Scolate la pasta e ultimate la preparazione: fatela ‘saltare’ in padella con il sugo che avrete già cucinato, aggiungendo un cucchiaio circa di acqua di cottura e il parmigiano, se necessario. Continuate fino a che la salsa e la pasta non assumeranno una consistenza omogenea e cremosa.
Per finire, un sintetico elenco di accorgimenti utili per ottenere un’ottimale cottura della pasta:
  • La pasta cotta ‘al dente’ deve conservare una leggera resistenza alla masticazione, cioè contrastare percettibilmente la forchetta che la comprime o il dente che la taglia. Una cottura eccessivamente breve, riconoscibile dalla persistenza di una traccia bianca e dura all’interno della pasta, infatti, la lascerà cruda all’interno, mentre una cottura eccessiva la renderà floscia, molliccia e meno digeribile.
  • La difficoltà nel cuocere la pasta a puntino dipende anche dalla sua qualità: se la pasta è scadente, spesso necessita di tempi di cottura molto brevi, se la pasta è di alta qualità, invece, la variabilità e le possibilità di scelta per il grado di cottura aumentano.
  • Tenete a mente che, dal momento dell'ultimo assaggio, la pasta continua a cuocere (mentre viene scolata, condita, distribuita nei piatti e portata in tavola).
  • La pasta deve essere immersa in acqua bollente, soltanto così il calore può penetrare uniformemente fino alla parte centrale, e determinare una cottura uniforme. Anche per questo la cottura deve avvenire in acqua salata, che bolle a una temperatura superiore.
  • L’aggiunta del sale è un altro passo fondamentale: va effettuata nel momento in cui l’acqua comincia a bollire vistosamente. Il sale, infatti, in soluzione con l’acqua, provoca un aumento della temperatura necessaria per l’ebollizione, interrompendo per breve tempo il processo, ma va necessariamente aggiunto prima di versare la pasta, cosicché essa risulti correttamente salata e cuocia uniformemente.

MUSICA E PAROLE








La nostra playlist su Spotify contiene una trentina di canzoni selezionate, tutte con il testo sincronizzato. La lista verrà aggiornata ogni tanto.




Per visualizzarlo accedete alla funzione karaoke istallando l'app "TuneWiki" dentro lo stesso Spotify. 








P. S. 1

Adesso Spotify è anche gratuito sul tuo cellulare.

P. S. 2
Paola mi informa che è possibile avere la funzione Karaoke anche tramite l'app "MusicXmatch".

limpido (attenzione prossimo concerto!)



LAURA PAUSINI SARÀ A MADRID L'8 FEBBRAIO 2014
AL PALASPORT (PALACIO DE LOS DEPORTES)

[Laura]
Forse..
Forse noi non siamo fatti per cambiare,
Forse noi non lo saremo mai.
Ma non è principio imprescindibile di
ciò che sei per me.

[Kylie]
And when the nighttime's falling and my
eyes are closing you... appear.
And buried deep inside is all the
love that you don't know... i hold.

[Laura]
Lascerò che sia il tempo a decidere chi sei per me.
Lascerò all'istinto e dal buio tutto tornerà.

[Kylie]
LIMPIDO (limpido)
LIMPIDO

Yes at times,
you found it hard to understand me shaping how you wanted me to be.
I'm still here while fragments of the past return and it's not what you think.

[Laura]
E so che sostenere il colpo non sarà mai facile.
Ma so che non importa in fondo ciò che penserai... di me.

[Kylie]
Letting go no more fighting,
Time will show you what you mean to me.
Letting go free my instincts from the darkess i will re-emerge.

[Laura e Kylie]
LIMPIDO
LIMPIDO

[Laura]
Lascerò (lascerò) che sia il tempo a decidere chi sei per me.
Lascerò all'istinto e quel cielo poi ritornerà.

[Kylie]
LIMPIDO
LIMPIDO
LIMPIDO

[Laura]
Forse noi non siamo fatti per cambiare,
Forse noi non cambieremo mai.

OROSCOPO IO DONNA

(PER IL SECONDO)

OCCHIO!
-AI VERBI FRASEOLOGICI DEL TIPO "FARCELA" O "CAVARSELA"
NELLE ESPRESSIONI: "CE LA FARETE",  "VE LA CAVERETE"
-ALL'USO DEL FUTORO.
-AGLI AGGETTIVI SUL CARATTERE DELLE PERSONE.
-ALLE ESPRESSIONI PROVENIENTI DALL'INGLESE O FRANCESE.

Un esempio:

"LEONE (DICEMBRE 2013) Cuore: il senso dell’attesa e la speranza di sorprese grandiose alla base della vostra disponibilità. Aperti e comunicativi, non perderete occasione per allacciare contatti, la parola più delle rose sarà l’arma d’attacco nel flirt, ma di qui a scelte impegnative ce ne corre!"


martedì 3 dicembre 2013

un malinteso

TROVATO DA ALESSANDRO.